“NEWS 5 aprile 2017 – La precompilata 2017 scalda i motori”

Posted by on Apr 5, 2017

euroconference-logo

http://www.ecnews.it/

Ai nastri di partenza e sempre più ricca di informazioni la precompilata 2017. Tutte le informazioni, le scadenze e le novità di quest’anno sono disponibili sul sito di assistenza attivo dalla giornata di ieri.

A partire dal prossimo 18 aprile (il 15 aprile cade di sabato) il contribuente e i soggetti delegati potranno visualizzare la dichiarazione dei redditi e l’elenco delle informazioni disponibili. Il 730 precompilato potrà essere invece modificato e inviato dal 2 maggio al 24 luglio.

Come noto, a partire da quest’anno, aumenta ulteriormente la quantità di informazioni che il contribuente trova già inserite nella propria dichiarazione. In particolare, rispetto ai dati già presenti nel 2016 (redditi di lavoro dipendente e pensione, spese sanitarie, universitarie, funebri, ritenute, acconti, premi assicurativi, interessi su mutui, contributi previdenziali etc.) nella precompilata 2017 troveranno spazio anche:

  • le spese per l’acquisto di farmaci presso farmacie e parafarmacie;
  • le spese sanitarie sostenute per le prestazioni degli ottici, degli psicologi, degli infermieri, delle ostetriche, dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle strutture autorizzate a fornire i servizi sanitari e non accreditate;
  • le spese veterinarie comunicate dalle farmacie, dalle parafarmacie e dai veterinari;
  • le spese per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni dei condomini, comunicate all’Agenzia dagli amministratori di condominio.

A partire dal 2017, inoltre, si allarga la platea dei soggetti che possono presentare la precompilata.

Infatti, l’Agenzia consente di presentare la dichiarazione tramite l’applicazione online anche a coloro per i quali non è disponibile una vera dichiarazione precompilata.

A titolo esemplificativo, potranno pertanto accedere alla precompilata 2017 anche:

  • l’erede che deve presentare la dichiarazione per conto della persona deceduta;
  • il contribuente per il quale l’Agenzia non dispone di alcun dato.

Per tutti questi soggetti sarà disponibile una dichiarazione dei redditi senza alcun dato precompilato, a eccezione dei dati anagrafici.

Infine, appare utile ricordare che quest’anno, oltre a visualizzare, accettare (nel caso del 730), modificare, integrare e inviare la precompilata 2017, è possibile consultare e se necessario correggere la dichiarazione precompilata 2016, purché sia stata inviata tramite l’applicazione web.

Con riferimento alle eventuali modifiche della precompilata 2016 i contribuenti interessati dovranno utilizzare il modello Unico 2016 integrativo, disponibile online sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Per presentare il modello integrativo, all’interno dell’applicazione è presente la funzione “cambia anno di dichiarazione“, che consente di selezionare la dichiarazione su cui si intende intervenire.

Di seguito vengono riportate sinteticamente le principali scadenze relative alla prossima dichiarazione precompilata.

CALENDARIO PRECOMPILATA 2017
18 aprileÈ possibile accedere alla dichiarazione precompilata 2017.
2 maggioÈ possibile:

  • accettare, modificare e inviare la dichiarazione 730 precompilata direttamente tramite l’applicazione web;
  • modificare il modello Redditi precompilato.
30 giugnoUltimo giorno per il versamento di saldo e primo acconto per i contribuenti con 730 senza sostituto d’imposta o con modello Redditi.
24 luglioUltimo giorno (il 23 luglio è domenica) per la presentazione del 730 precompilato direttamente tramite l’applicazione web.
31 luglioUltimo giorno per il versamento, con la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse, saldo e primo acconto per i contribuenti con 730 senza sostituto d’imposta o con il modello Redditi.
2 ottobreUltimo giorno utile (il 30 settembre cade di sabato) per: 

  • comunicare al sostituto d’imposta di non voler effettuare il secondo o unico acconto dell’Irpef o di volerlo effettuare in misura inferiore;
  • presentare il modello Redditi precompilato e inviare il modello Redditi correttivo del 730.
25 ottobreUltimo giorno per presentare un modello 730 integrativo, possibile solo se l’integrazione comporta un maggiore credito, un minor debito o un’imposta invariata. La presentazione può essere fatta solo tramite Caf o professionista abilitato.

 

 

di Marco Bomben

Euroconference News