CIRC. N. 17/2024 INVOICE- TRADING

Posted by on Feb 13, 2024

CIRC. N. 17/2024 INVOICE- TRADING

Oggetto: Invoice – Trading

Si tratta di un’operazione di cessione di una o più fatture senza alcun vincolo di continuità o di scelta che permette di smobilizzare i crediti commerciali, senza essere qualificata come operazione finanziaria e, per tanto, senza risultare nel sistema della Centrale Rischi bancaria.

Di fatto è sufficiente che il creditore, che decide di cedere una o più fatture, le carichi sul portale della società proponente, ricevendo una proposta di acquisto ad un prezzo (che dipende dallo standing del debitore); ed in caso di accettazione procede con la cessione.

L’effetto più evidente garantito da questa operazione è la sostituzione progressiva, per il creditore, del suo attivo circolante con liquidità.

Questo fatto sicuramente:

  1. Migliora il rating della società;
  2. Non pregiudica la sua capacità di credito (come detto l’operazione non è segnalata in CR e non è classificabile come “operazione finanziaria”;
  3. Garantisce liquidità probabilmente difficilmente recuperabile per altre vie;
  4. Offre la possibilità di concordare condizioni di pagamento più lunghe al creditore (contro magari l’accettazione della notifica “es. se mi accetti la notifica della cessione del credito puoi pagarmi a 120gg. anziché 90gg.”)
  5. Permette, contemporaneamente, al beneficiario del servizio, che ha la possibilità, avendo fatto provvista di liquidità, di chiedere maggiori sconti ai propri fornitori (es. convengo con un fornitore “se ti pago subito che sconto mi fai?”)

È chiaro che le condizioni economiche dipendono anche dalla tipologia di cessione:

  1. Notificata e accettata;
  2. Solo notificata;
  3. Non notificata con pagamento su conto dedicato al Creditore.

La terza ipotesi “cessione non notificata con pagamento su un c/c del cedente” non risulta essere un’operazione di comune applicazione se non in casi veramente eccezionali, pertanto non esistono reali valori di mercato comparativi.

In questo specifico caso la Vostra società deve aprire un c/c bancario (intestato quindi alla stessa) da dedicare però solamente a queste operazioni. Su questo c/c bancario può operare solo la società proponente.

Quando il cliente paga la fattura a Vostro nome sul conto dedicato la società proponente preleva l’importo netto dell’interesse addebitato.

Le condizioni economiche dell’operazione, se riferite ad aziende di standing dalla BB in giù, sono più o meno in linea con le condizioni di strumenti bancari alternativi.

Tecnicamente l’operazione si sviluppa secondo questi passaggi:

  1. Convenzione con Multiply Servizi che chiede preliminarmente al Cliente una documentazione minima per una valutazione “light” dello stesso,
  2. Trasmissione dell’elenco dei clienti che si vogliono o si vorrebbero cedere con indicazione se la cessione possa avvenire:
  1. Con notifica e accettazione,
  2. Con solo notifica,
  3. Senza alcuna notifica
  1. Ottenuta la “green light” sui clienti, per i quali viene comunicato il relativo costo ed il massimo importo caricabile per nominativo, il creditore può caricare le fatture sul portale.

Il portale restituisce immediatamente il 90% del valore della fattura pro-soluto (quindi zero rischio di credito e importo cancellato dal bilancio).

Quando il debitore paga viene restituito il 10% nettato dei vari costi tra cui l’interesse che viene calcolato su base giornaliera. Per cui un ritardo nell’incasso non genera problemi particolari per il creditore (gestione insoluti e relativi costi, sconfinamenti del castelletto ecc.) ma solo un maggiore interesse addebitato.

Se il creditore ovviamente non paga mai il rischio di credito viene ridotto per il creditore al 10%.

In caso di cessione di fattura senza notifica, il compratore chiede che la società cedente apra un proprio c/c dedicato sul quale fare confluire solo le transazioni caricate sul portale dell’invoice-trading.

Le modalità operative nel dettaglio saranno le seguenti:

  1. Stipula di un contratto di intermediazione con Multiply che raccoglie la documentazione societaria per accreditarvi presso la società proponente;
  2. Comunicazione alla società proponente dei nominativi dei clienti di cui volete cedere le fatture. La società proponente comunica se i clienti sono cedibili, per quale importo massimo e quale sia l’interesse applicato (potrete pertanto accettare le condizioni proposte o meno);
  3. Caricamento sul portale della società proponente delle fatture che avete emesso;
  4. La società proponente acquista i crediti corrispondendo immediatamente il 90% dell’importo della fattura. Il rimanente 10% vi viene corrisposto quando il cliente paga al netto dell’interesse che viene calcolato su base giornaliera (quindi se il tasso di interesse fosse l’8% il tasso giornaliero è pari a 1/365 dell’8% della fattura). Quindi se il cliente paga a 90 gg. l’interesse applicato è pari al tasso giornaliero per 90 volte.

Le caratteristiche di questa operazione sono:

  1. La cessione avviene con la modalità pro-soluto. Quindi il credito viene immediatamente cancellato dal bilancio (inizialmente al 90% poi il rimanente 10%) in modo definitivo. Da ciò consegue che se il cliente per ipotesi non paga mai, la Vostra società perde al massimo il 10% dell’importo della fattura,
  2. Tale modalità evidentemente migliora il rating della società aumentando la PFN (sostituite credito commerciale con liquidità),
  3. L’operazione non è classificata come finanziaria per cui non viene rilevato alcun affidamento in CR (pertanto la capacità di credito dell’impresa resta inalterata),
  4. La Vostra società non ha l’obbligo di cedere tutte le fatture indirizzate ad un cliente ma può scegliere liberamente quali fatture caricare sul portale nel limite del plafond che la società proponente dà in relazione ad ogni cliente (dipende ovviamente dalla sua capacità di credito e dal suo rating),

Va da sé che qualora la società proponente ritiene non cedibile una fattura emessa verso un Vostro cliente, l’evenienza deve mettervi in guardia circa la solvibilità del cliente stesso.

***

Lo Studio rimane naturalmente a disposizione per ogni necessario chiarimento.

Per ulteriori dettagli informativi, Vi invitiamo a cliccare il nostro sito internet alla pagina: www.studipa.com, oppure il link:

Infine, segnaliamo anche la pagina relativa alla pubblicazione di tutte le nostre informative fiscali alla sezione “Circolari”, il cui link è:

https://studipa.com/it/category/circolari.

Cordiali saluti.

Merate, 13 febbraio 2024

TOP QUALITAS S.R.L.