“CIRC. 16/2018 Iva Svizzera – Le novità del 2018 e i nuovi obblighi per le aziende italiane”

Posted by on Feb 8, 2018

“CIRC. 16/2018 Iva Svizzera – Le novità del 2018 e i nuovi obblighi per le aziende italiane”

Il Consiglio federale svizzero ha deciso di porre in vigore la revisione parziale della legge sull’IVA adottata dal Parlamento elvetico, la cui entrata in vigore è stabilita con effetto dal 1° gennaio 2018.

In particolare, dal 1° gennaio 2018 tutte le imprese estere (tra cui quelle con sede in Italia) che operano in Svizzera sono assoggettate all’IVA Svizzera se il loro fatturato annuo mondiale (Svizzera + Resto del Mondo) è maggiore di CHF 100.000 (circa € 85.000). Di conseguenza, un’impresa italiana che realizza un volume d’affari inferiore a CHF 100.000 in Svizzera ma di almeno CHF 100.000 a livello globale, sarà obbligata a nominare un rappresentante fiscale svizzero a partire dal 1°gennaio 2018 ancor prima di eseguire la prima operazione.

I soggetti non residenti che effettuano esclusivamente prestazioni di servizi soggette all’imposta sull’acquisto (c.d. “reverse charge”) in Svizzera, sono esonerati dall’obbligo di registrazione indipendentemente dal volume d’affari ottenuto.

Raggiunto, quindi, il limite citato, prima di effettuare la successiva vendita o prestazione in Svizzera, occorre provvedere alla nomina del Rappresentante fiscale svizzero. Quest’ultimo potrà essere una persona fisica o giuridica con domicilio o sede sociale in Svizzera appositamente nominato mediante procura scritta e mediante deposito di idonea garanzia bancaria o deposito di importo pari al 3% con un minimo pari ad almeno 2.000 franchi. Il rappresentante fiscale effettua la liquidazione IVA normalmente su base trimestrale in base ai documenti contabili/fatture. I versamenti devono essere effettuati entro 60 giorni dalla scadenza del rispettivo trimestre.

Si informa, inoltre, che l’aliquota IVA ordinaria svizzera è pari al 7,7% e che la partita IVA elvetica è strutturata con un prefisso CHE seguito da nove cifre e l’estensione finale IVA, TVA o MWST a seconda della lingua ufficiale /cantone svizzero e nella forma è così rappresentata: CHE-123.456.789 IVA.

Alla luce di tutto quanto precede, è consigliabile per le aziende che operino in territorio elvetico di verificare il rispetto delle nuove normative.

Lo studio rimane a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.

Merate, 8 febbraio 2018

Dott. Maurizio Dal Mas